Poesie di Andrea Salerio


Home page  Lettura   Poeti del sito   Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche



A Claudia
vero il sole brilla e splende.
Sei tu quella che amer nella vita.
La notte brilla e dorme.
Con te sola voglio dormire,
la vita si sa una sola
con te che voglio vivere.

Vuoto di memoria
Scintilla il vento nel mare e nelle sue campane,
la distanza memoria soltanto per chi non ha il cuore appeso a un filo di seta....

Ho cercato di rallentare il moto perpetuo delle onde e delle mie emozioni,
ma la sensazione di averti perso per sempre,
lentamente di freddo e di abissali oscurit mi pervade.

Il tuo bacio mi assale ogni giorno,
Immaginario nel lieto evento, Di ogni alba che nasce...

Tu sola ...
hai saputo restituire al mio quieto vivere la sensazione di amore,
come solo pochi uomini hanno potuto provare.

Tutto questo ormai lontano migliaia di anni luce dalla mia terra...
Lascia quell eterno tormento nel Vuoto di Memoria....
che c'era prima e ci sar dopo di te.

Ma il mio amore per te e per i tuoi occhi ci sar

Io sto imparando da te, mentre tu hai perso la strada
Io sto imparando da te....proprio mentre tu hai perso la strada.
E Mi allontano....per non dover combattere la voglia e la tentazione di vederti....
Mi allontano....si ma dove?
A volte abbracci il buio... come se fosse gioia...
A volte subisci la luce.... come se fosse paura...
Ho pianto....ma tu e le tue spighe di grano....non so se tornerete la prossima estate.
Ho pianto....ma chi dice che navigare senza una meta non serve?
Ti prego lasciami dormire ancora...lasciami sognare ancora...

La calma
Hai una promessa per me?
Tuona e c' un bagliore lontano....
solo spostandomi da una parte di cielo all'altra....
solo cadendo dalle mie certezze che ho visto l unica fra tutte...
solo quando lascio il mio pallido timore solo con s stesso...
Che ritrovo il mio cuore pi grande dell'anima.
Non migliore la presenza di questa nostalgia.
Solo amarti potr essere divino e poi sentire la calma.

La noce amara
Oggi una stella ,ha ridato luce a un corpo spento.
Oggi il tuo sorriso, ha ricoperto di una dolce glassa ....la mia noce amara.
Chiss che un giorno...il tuo amore , non possa dare vita ....ad un cuore di pietra.

Senza met
Sono al di sopra delle regole e della ragione.
Tu amica mia, non scorgi la bellezza di ci che ti succede intorno?
Ora c' qualcosa che ti segue da vicino.
Non vedi lo splendore della folgore poesia?
Ora mi muovo come un cavallo fuggito dal recinto...
Non ho meta,
Non ho strade da cavalcare,
Non ho nessuno che mi cavalchi...
Ma Tu...preferisci stringere nella mano un ferro rovente..
Piuttosto che lasciarmi un angolo del tuo cuore.

Echi di grida,
come di correnti il vento.
Nulla tacque per le sue note ardenti,
cre l'orchestra per chi ne ud il canto,
e non fu mai la pace,
fu l'eterno lamento.

Non camminero' per stare sempre nello stesso punto.
Non staro' ad aspettarti..non c'e' fretta.
Arriverai quando sara' il momento.
Le finestre sono aperte ora...ma la casa ancora e' vuota.
Non terro' niente per domani...per domani forse nulla ci sara'..pensa ora...adesso e' importante.
Non risparmiero' un solo respiro.
Non conservero' nulla per le occasioni speciali.
Non ti chiedero' il tuo tempo...e tempo non potro' regalarti.
Non dormirai su cuscini di spine...ma non pensare di trovare solo le rose.
La porta si apre e si chiude...e quel che resta nel mezzo non conta nulla.
Non troverai fantasmi o eroi.
Ci sara' aria fresca per i tuoi giorni caldi.
Ci sara' un caldo abbraccio per i giorni freddi.
Ci sara' sollievo per i tuoi pianti.
Il cuore sara' uno solo...e se il tuo soffrira' anche il mio sara' uguale.
Quando arriverai.. bussa alla porta...saro' io ad aprirti.
Buonanotte piccola gioia.



Home page  Lettura   Poeti del sito  Narratori del sito   Antologia   Autori   Biografie  Guida   Metrica   Figure retoriche